Come raggiungere l’orgasmo?

Mentre le teorie sull’orgasmo femminile sono ancora un mistero, un sessuologo americano pubblica uno studio che esalta i meriti della penetrazione assistita per raggiungere l’orgasmo di sicuro. Se il metodo non è nuovo, secondo lo specialista, raddoppierebbe le nostre possibilità di raggiungere il settimo cielo.

Orgasmo

Soggetto inesauribile, l’orgasmo femminile è sicuramente avvolto nel mistero. Mentre i sessuologi studiano il problema spinoso da diversi secoli, sembra che le vie del piacere femminile rimangano a volte ancora impenetrabili. Lo scorso giugno, David Frederick, assistente professore di psicologia alla Chapman University in California, ha detto alla CNN: “Ci sono molte speculazioni sull’orgasmo femminile. Ogni mese, decine di riviste e articoli online si concentrano su diversi modi per aiutare le donne a raggiungere più facilmente l’orgasmo. È anche il soggetto di interi libri”.

E infatti, una nuova pubblicazione conferma i benefici di un metodo per aiutare le donne ad arrivare al settimo cielo. Questa volta si tratta di uno studio americano pubblicato sulla rivista di sessuologia Archives of Sexual Behavior. Diretto dal Prof. Kim Wallen del Dipartimento di Psicologia e Neuroendocrinologia della Emory University di Atlanta (USA), mette in evidenza l’efficacia della penetrazione assistita, cioè della penetrazione vaginale combinata con la stimolazione del clitoride. I ricercatori hanno analizzato le risposte a un sondaggio online che ha coinvolto 1569 uomini e 1478 donne. Secondo i risultati degli autori dello studio, le possibilità di raggiungere l’orgasmo sarebbero ridotte a metà senza penetrazione assistita.

Penetrazione vaginale e stimolazione del clitoride: una combinazione vincente


Quando la stimolazione del clitoride non è stata specificata, le donne intervistate hanno interpretato il verificarsi dell’orgasmo in tre specifici tipi di rapporti sessuali: quelli con penetrazione vaginale semplice, quelli con penetrazione e carezze sul clitoride, e quelli con stimolazione del clitoride, ma senza specificare come il partner eccita questo organo sessuale. “Presi insieme, questi risultati suggeriscono che la stimolazione clitoridea simultanea aumenta la probabilità che le donne abbiano un orgasmo durante il rapporto sessuale”, dice il Prof. Kim Wallen. Questo risultato è coerente con un sondaggio nazionale su 20.000 donne in Australia nel 2013. Secondo i risultati del sondaggio, 7 donne su 10 hanno dichiarato che avrebbero avuto un orgasmo più facilmente durante il sesso penetrativo se avessero avuto il loro clitoride accarezzato contemporaneamente (dal loro partner o da loro stesse)

Un altro studio australiano condotto nel 2003 da ricercatori di Sydney ha rilevato che le probabilità delle donne di raggiungere l’orgasmo erano del 90% con la stimolazione e la penetrazione del clitoride, ma sono scese al 50% con la semplice penetrazione vaginale. Al contrario, la combinazione di tre atti sessuali simultanei, vale a dire cunnilingus, stimolazione del clitoride e penetrazione vaginale, aveva il 70% di probabilità di raggiungere l’orgasmo. Questa pratica ha avuto quindi meno successo del cunnilingus e delle carezze clitoridee senza penetrazione vaginale.

Days
Hours
Minutes
Seconds

Secret Sale ! Pro Penguin Next Generation è un succhia clitoride di Satisfyer